La collettiva Regione Piemonte ad ARTO' 2013


L'appuntamento

La Regione Piemonte ha posto, tra gli obiettivi del suo programma strategico, la promozione e il sostegno di una parte importante dell’economia piemontese: quella rappresentata  dalle imprese artigiane che svolgono lavorazioni artistiche e di particolare pregio.
Da 15 anni il marchio “Piemonte eccellenza artigiana” è il segno distintivo di queste imprese: un  bacino di professioni di nicchia, spesso di elevato contenuto culturale, che continuamente elaborano per competere ed imporsi sui mercati dove solo la qualità, il design e la ricerca trovano interlocutori ed interesse.
La politica regionale rivolta a questo particolare comparto, resa possibile grazie anche alle risorse provenienti dal fondi PAR FSC 2007 – 2013, è finalizzata al sostegno e al consolidamento sul mercato interno e internazione dell'’artigianato di eccellenza in tutte le sue declinazioni, in particolare per quelle espressioni del made in Italy che molto spesso si trovano al confine tra artigianato – arte – design.
Anche quest’anno la tradizione artistica piemontese è presente ARTO’ 2013 con il meglio delle imprese di qualità presenti sul nostro territorio.  L’edizione 2013 del  salone prevede infatti  una suddivisione per aree territoriali, con raggruppamenti di imprese secondo il luogo di provenienza al fine di far risaltare le singole caratteristiche e tipicità dei luoghi di origine.
A rappresentare  il “saper fare”  dell'artigianato piemontese la Regione Piemonte organizza una collettiva di imprese, prevalentemente del settore manifatturiero,  riunite in un’apposita area espositiva per un pubblico selezionato e attento.
Protagoniste della collettiva sono le imprese di eccellenza artigiana  che proporranno oggetti unici, nati dalla fusione della creatività con la profonda conoscenza dei materiali e delle tecniche di lavorazione.
In mostra un’ampia gamma dei settori dell’artigianato artistico piemontese: da quello più tradizionale del legno e del restauro ligneo  a quello innovativo e sperimentale dei mobili e complementi d’arredo, dalle creazioni artistiche dei gioielli e della bigiotteria di alta gamma, alle lavorazioni del vetro e della  ceramica d’autore,  dalle lavorazioni dei  metalli, alle realizzazioni di  tessuti e abbigliamento fino agli accessori e tutti quei  manufatti realizzati a mano “come una volta” e che fanno tendenza.
Anche il comparto  alimentare è  ben rappresentato da imprese alimentari di diversi settori (salumi, formaggi, prodotti sottovetro, birra) con le loro specialità gastronomiche. Quest’anno debutta inoltra  il Bistrot di ArTò: un luogo confortevole e accogliente dove i visitatori possono concedersi una pausa e riscoprire l’aspetto conviviale del cibo assaporando alcuni prodotti – rigorosamente artigianali – delle tradizioni locali.
Oltre alla parte espositiva, le giornate di ARTO’ saranno animate da un ricco calendario di eventi collaterali:  tavole rotonde, laboratori didattici, mostra e, in particolare una ormai collaudata ed apprezzata sfilata di moda.

Altro appuntamento importante: domenica 10 novembre alle ore 17 con oltre 90 imprese artigiane a cui sarà conferito, alla presenza dell’Assessore all’artigianato Agostino Ghiglia, il marchio “Piemonte Eccellenza Artigiana”.